Cerca nel nostro archivio

HOME > La penna uccide?

ARGOMENTI


La penna uccide?

15,00


  • ISBN: 9788877963086
  • Collana: Tascabili Bonanno
  • Argomento: Attualità Comunicazione Scienze Umane e Sociali
  • Autore: Valerio Domenico Martorana
  • Pagine: 144

Descrizione

Qual è il ruolo dell’informazione in terra di mafia? Cosa pensano i mafiosi dell’informazione? Dai colloqui avuti dall’autore nelle carcere italiane con alcuni di essi, si scopre che studiano attentamente le notizie e i modi di produrle, distinguono attentamente tra i giornali “buoni, obiettivi” (quelli che attuano la par condicio tra mafia ed antimafia) e quelli “cattivi, faziosi” (quelli che mostrano più simpatia per le forze dell’ordine e la magistratura che per la mafia).

Fa più paura la carta stampata che non la televisione; il servizio scritto è un documento, una fonte normativa  (pur non istituzionalmente riconosciuto); l’articolo di giornale è tenuto in archivio dagli organi inquirenti e quindi rimane in “eterno”. Al mafioso non interessa  tanto l’opinione pubblica, ma il fatto che quel pezzo di giornale  vada a finire sui tavoli di chi gestisce il potere in una piccola comunità provinciale (Questore, Prefetto, Procuratore, Presidente del Tribunale, Concorrenti, Attori Politici). In questo modo il servizio scritto sul giornale può andare a destabilizzare eventuali equilibri raggiunti tra gli attori istituzionali che gestiscono quel territorio.




EVENTI IN EVIDENZA

Più Libri Più Liberi

Dal 4 all'8 dicembre - La Nuvola (Roma EUR) Ci trovate allo stand D66 (Ricordate di portare il Green Pass)
NEWSLETTER
Vuoi essere informato sulle novità di Bonanno editore?





Bonanno editore
Via Vittorio Emanuele II, 194
95024 Acireale (CT)
gebonanno@gmail.com   
+39 095 76 49 138   

•   PRIVACY
•   DIRITTO DI RECESSO
MENU


Copyright © 2022 | Gruppo Editoriale Bonanno Srl | P.iva 04531780874 | Realizzato da Progetto E20.3

Bonanno - Gruppo editoriale Bonanno srl