Cerca nel nostro archivio

HOME > Fedra

ARGOMENTI


Fedra

10,00

Categorie: ,


Descrizione

La storia di Fedra è la matrigna innamorata del figliastro Ippolito è un mito fondamentale della cultura occidentale. Che il titolo della tragedia di Euripide rimastaci non sia Fedra bensì Ippolito portatore di corona forse non è un caso. Sembra alludere al fatto che al centro della tragedia non è la donna bensì l’uomo. D’altra parte è certo curioso che Fedra si ammazzi a metà dell’opera, togliendosi dunque di torno assai per tempo, scomparendo agli occhi del pubblico. Con l’uscita di scena di Fedra, la tragedia si svela per quello che è, nella sua essenza originaria e profonda: combattimento di maschi, incontro-scontro padre-figlio. Ippolito ha dei conti da regolare con il padre Teseo: perchè figlio bastardo, perchè patisce la scomparsa della propria madre, una amazzone, una donna che ha sofferto, dice Ippolito. Non dice di più; Euripide non racconta che sia stata uccisa da Teseo, come risulterà da altre fonti più tarde. Sul corpo della donna il padre e il figlio conducono una guerra spietata, che esprime le fragilità del maschio, le sue paure, il suo bisogno di essere rassicurato. Un viaggio critico affascinante, guidato da un filologo classico (Francesco Carpanelli) e da un fine lettore di testi teatrali (Roberto Alonge), entrambi docenti al DAMS di Torino. Il libro ripercorre non solo la filiera Euripide-Seneca-Racine-D’Annunzio, ma esplora anche i frammenti rimasti della tragedia perduta di Euripide (l’Ippolito velato) e della Fedra di Sofocle, parimenti perduta.




EVENTI IN EVIDENZA

Eventi sospesi

gli eventi sono temporaneamente sospesi
NEWSLETTER
Vuoi essere informato sulle novità di Bonanno editore?





Bonanno editore
Via Vittorio Emanuele II, 194
95024 Acireale (CT)
gebonanno@gmail.com   
+39 095 76 49 138   

•   PRIVACY
•   DIRITTO DI RECESSO
MENU


Copyright © 2020 | Gruppo Editoriale Bonanno Srl | P.iva 04531780874

Bonanno - Gruppo editoriale Bonanno srl