Disagio della laicità


Autori: Guglielmo Rinzivillo,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Cultura, Società e Ricerca
Genere:
Data di pubblicazione: 1992
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 120
ISBN: 978-88-7796-035-1

Acquista Libro - € 14
Abstract 

La raccolta di saggi tenta una riproposizione diacronica di unprocesso storico-politico che implica mutamenti dai quali molti intellettuali di tradizione e di cultura laica (soprattutto liberale e socialista) inferiscono diagnosi sulla "modernità" italiana. Questo si svolge entro un arco temporale da cui emerge gradualmente l'elaborazione della democrazia politica nonché lo studio - anche sociologico - delle ambiguità nascoste nella società civile, intesa come "sede deliberante"

L'analisi del processo impone la rinuncia a praticare aspirazioni definitorie sui termini di "modrnità" e/o "modernizzazione", congelando queste ultime nel filone di pensiero esaminato. Propone, invece, un riesame più attento di alcune di quelle cause che possono generare un "dialogo permannente" nello stato della laicità italiana e particolarmente, quando esse stesse gravano sulla formazione degli storici e sulla "storiografia ufficiale" antisociologica.

Non è escluso che proprio dal ripensamento dei rapporti dialettici degli intellettuali laici con una cultura storica avversa e ancora diffusa a più livelli nelle sfere del sociale, possa emergere un profilo più realistico su quel mancato coinvolgimento delle "forze popolari" che - oggi come ieri - svela in Italia un panorama dicotomico (democrazia giuridico-formale e statale separata da una sorta di "liberalismo inconsapevole" professato dalla società civile).

Dello stesso genere 
torna indietro