L'allevamento del tonno rosso in Italia


Autori: Mario d'Amico,Giovanni La Via,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Scaffale del Nuovo Millennio
Genere:
Data di pubblicazione: 2008
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 210
ISBN: 978-88-7796-461-8

Acquista Libro - € 18
Abstract 

Il tonno costituisce una delle primarie risorse alieutiche alimentari del Pianeta e rappresenta una delle specie ittiche di maggiore interesse per gli operatori economici del Sistema Agroalimentare internazionale, sia in relazione all’elevato valore economico degli scambi sia relativamente agli estesi circuiti commerciali.


Il prodotto tradizionalmente interessato alla commercializzazione (fresco e/o congelato) proviene essenzialmente dall’attività di pesca, tuttavia, negli anni più recenti, si è assistito ad una progressiva presenza sul mercato internazionale di tonni provenienti dall’attività di allevamento, in particolare per quello rosso, indirizzati prevalentemente verso il mercato giapponese.


L’allevamento del tonno rosso (Thunnus thynnus) rappresenta, ormai da oltre un decennio nel Bacino del Mediterraneo, un’attività produttiva consolidata e contraddistinta da un estremo dinamismo, per le imprese e gli operatori coinvolti nelle filiere dei Paesi produttori. Un altro aspetto positivo è legato alla crescita degli scambi commerciali registrati a livello internazionale sia in termini di volumi che di valori. Anche in Italia l’allevamento del tonno rosso ha riscosso un certo successo polarizzandosi nelle regioni meridionali. Tuttavia, a fianco di componenti positive non trascurabili è importante sottolineare anche la presenza di alcune ombre, che offuscano almeno in parte lo scenario complessivo, legate ai peculiari aspetti inerenti l’impatto che tale attività produce sulla specie e sull’ambiente marino.

Dello stesso genere 
torna indietro