Comunicare solidarietà


Autori: Graziella Priulla,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Didattica Multimediale
Genere:
Data di pubblicazione: 2008
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 50
ISBN: 978-88-7796-393-2

Acquista Libro - € 10
Abstract 

Da tempo ormai i canali pubblicitari non si limitano a “far comprare”, ma cercano di “far essere”: essere generosi, essere attenti all’ambiente, essere sensibili ai diritti umani, rifiutare la xenofobia e la violenza … la comunicazione delle buone cause e la sollecitazione alla solidarietà entrano nei messaggi televisivi o radiofonici, nei manifesti affissi sui muri, negli eventi più diversi organizzati da enti pubblici e privati e spesso sostenuti da testimonials famosi.


L’esperienza pioniera di Pubblicità Progresso ha aperto una strada sempre più ampia, a dimostrazione che le tecniche della persuasione possono essere usate anche a scopi nobili e disinteressati.


Nel cd-rom si parla di tutto questo, e si presentano teoria e prassi delle campagne pubblicitarie che non hanno fini di lucro, distinguendo tra


-               la pubblicità sociale (promossa da associazioni ed enti no profit);


-               la pubblicità delle istituzioni;


-               la comunicazione di responsabilità sociale dell’impresa privata.


Chi lavora nel sociale, chi fa comunicazione professionale, o semplicemente chi è curioso dei linguaggi pubblicitari, può trovarvi numerosi esempi, sui temi più vari, su ogni tipo di supporto e di canale, tratti dall’esperienza recente del nostro paese e di molti altri paesi del mondo.

Dello stesso genere 
torna indietro