Un cruciverba italo-franco-belga


Autori: Antonio Di Grado,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Tascabili Bonanno
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 16/01/2014
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 72
ISBN: 978-88-96950-84-5

Acquista Libro - € 10
Abstract 

Come quei corpi astrali la cui luce travalichi interminate distanze, o come le casuali associazioni del pensiero affrancato da norme e obiettivi, i libri sembrano chiamarsi, cercarsi e magari incontrarsi a nostra insaputa. E così tre mondi apparentemente diversi, e l’un dall’altro remoti, come la limpida laicità di Sciascia e dei suoi investigatori, il tormentato cattolicesimo di Bernanos e dei suoi curati, e la scontrosa diffidenza di Simenon e dei suoi cupi antieroi, possono riflettersi a distanza in virtù di segrete ma folgoranti analogie, possono illuminare l’un dell’altro inesplorate plaghe, possono perciò disporsi in uno di quei “cruciverba” cari a Sciascia, forma esatta e al tempo stesso sorprendente dei suoi esercizi d’intelligenza e di stile. Questo libro è un atto d’amore a tre giganti del Novecento. E alla letteratura: la più laica delle fedi, il più anarchico dei saperi. In appendice, proprio a fede ed anarchia sono dedicate alcune eccentriche e colloquiali congetture.

Dello stesso genere 
torna indietro