I cavalli di Platone


Autori: Rosario Castelli,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Percorsi Diversi
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 07/11/2012
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 152
ISBN: 978-88-7796-977-4

Acquista Libro - € 14
Abstract 

Nel Fedro di Platone l’anima è descritta usando l’immagine di un carro guidato da un auriga e tirato da due cavalli di cui uno riottoso e cattivo si ribella all’altro che vuole seguire le schiere degli dèi, supreme essenze ideali. Le anime che a differenza degli dèi non si congiungono sempre alle idee, rappresentano bene l’antinomia più volte richiamata in sede critica a proposito degli autori - Verga, De Roberto, Brancati, Tomasi di Lampedusa, Sciascia, fino ad alcuni contemporanei - di cui si occupano i saggi raccolti nel presente volume: tra luce e ombra, tra mito e storia, tra ragione e mistero, tra isolamento ed esibizione, tra lirismo memoriale e registrazione impersonale. Ma per ognuno di loro si mostra come i termini finiscano col coincidere nel segno della circolarità più che in quello dell’antinomia; così è possibile rinvenire in molti scrittori siciliani tracce evidenti di questa duplice e simultanea anima, del loro coerente trascorrere dal sentimento alla ragione, dall’istinto all’analisi, dalla fantasia alla verità, dal mito alla storia, dal mistero al reale.

Dello stesso genere 
torna indietro