Sulle questioni sociali


Autori: Luigi Sturzo,
A cura di: Augusto Gamuzza,
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Tascabili Bonanno
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 20/03/2012
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 96
ISBN: 978-88-7796-642-1

Acquista Libro - € 10
Abstract 

I profondi mutamenti che investono la società italiana nel periodo post-unitario offrono un retroterra interessante in cui inquadrare le vicende e l’opera di quegli intellettuali, come Luigi Sturzo, che hanno inciso e vissuto con partecipazione un periodo della storia d’Italia ricco di trasformazioni ed incertezze. Il suo pensiero contribuisce al controverso dibattito sociologico nel periodo fascista, incentivando l’osservazione dei fenomeni sociali a partire da categorie analitiche proprie dell’umanesimo europeo. Tale contributo va rintracciato oltre che nei suoi scritti esplicitamente dedicati alla sociologia anche nei saggi e nei vibranti articoli volti a definire criticamente le dinamiche di relazione tra i soggetti attivi della società storicamente determinata. Lo stile asciutto ed incisivo che risuona nelle pagine di Sturzo mostra con sorprendente lucidità ed attualità vizi e virtù della società e della politica italiana. Tali indubbie capacità analitiche ed interpretative declinano la posizione sturziana come caratterizzata dalla forza delle idee che si uniscono, in modo ineludibile, all’azione. Alla luce di queste considerazioni, gli interrogativi globali posti dalla crisi finanziaria che coinvolge il nostro paese nel centocinquantesimo anniversario della sua unificazione trovano preconizzante eco nel percorso tra gli scritti sturziani che questo lavoro ri-propone al lettore.

Dello stesso genere 
torna indietro