I Sami. Ultimi primitivi d'Europa


Autori: Salvatore Patanè,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Popoli Culture Società
Genere:
Data di pubblicazione: 2004
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 280
ISBN: 978-88-7796-188-4

Acquista Libro - € 25
Abstract 

Il volume "I Sami" è un'opera che analizza, da una prospettiva e con un approccio etnologici, la cultura di una popolazione europea - comunemente nota con il termine di "Lapponi", ma la cui denominazione corretta è appunto quella di Sami - tanto affascinante quanto assai poco conosciuta.

Prendendo le mosse dalla lettura del libro di Johan Turi "Vita del Lappone" - la prima opera scritta da un Same, all'inizio del XX secolo, interamente dedicata alla descrizione di tutti gli aspetti della vita del suo popolo -, l'autore ricostruisce sia la storia dei Sami, sia quella della secolare "esperienza" che dell'Estremo Nord e dei suoi abitanti - in particolar modo dei Sami - hanno avuto gli altri popoli europei, e delle relative "immagini" che di quel mondo così lontano e diverso sono man mano sorte, affermandosi e modificandosi nel corso del tempo.

Ampio risalto viene successivamente dato alla esposizione delle forme tradizionali di vita, approfondendo lo studio sia degli elementi fondamentali della "cultura materiale" e dell'organizzazione sociale, sia di quelli connessi alla vita religiosa dei Sami, prima e dopo la conversione al Cristianesimo. Una particolare attenzione è rivolta alla illustrazione del ruolo di primo piano rivestito dallo sciamano e, più in generale, alla descrizione di tutte le credenze e i riti che, in definitiva, collegano la peculiare forma di Sciamanismo caratteristico della cultura same a quello comune a tutte le antiche culture dell'area artica e subartica.

Infine, del libro "Vita del Lappone" - vero "perno" attorno a cui ruota la struttura dell'intero lavoro -, viene ricostruita la "genesi" e la straordinaria personalità dell'autore. Johan Turi fu infatti il primo Same che decise di "dire la sua" - anche a nome degli altri Sami -, riguardo al modo come il suo popolo era stato e continuava a essere trattato da parte di gente che i Sami erano inevitabilmente portati a considerare come stranieri venuti a occupare la loro terra. Della sorprendente e ammirevole opera di Johan Turi - una fra le più suggestive "chiavi" per conoscere la cultura di questa popolazione dell'Estremo Nord -, viene presentato sia una sorta di "florilegio" di alcuni dei brani più illuminanti, sia l'intera serie delle 14 splendide "Tavole" con disegni originali dello stesso Johan Turi.

Dello stesso genere 
torna indietro