Ammalarsi per gioco


Autori: Salvatore Castorina,Giuseppina Mendorla,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Cultura e Formazione
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 12/10/2011
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 280
ISBN: 978-88-7796-568-4

Acquista Libro - € 24
Abstract 

Il libro raccoglie e riesamina alcune delle dimensioni psicodinamiche della dipendenza patologica dal gioco d’azzardo: ricerca del rischio e di emozioni forti, angoscia del vuoto, della morte e dell’inconsistenza personale, distruttività tendenzialmente rivolta in autodistruttività, dinamica impotenza – onnipotenza, controllo magico degli eventi. La ricerca del rischio si configura come una sfida impossibile contro le leggi della necessità logica e della realtà; è in ultima analisi una “partita a scacchi contro la morte”, destinata al sicuro insuccesso ed agli scopi distruttivi dell’umiliazione di sé e del danno per le relazioni affettivamente più significative. Attraverso l’attaccamento ad un’attività spesso meccanica e ripetitiva il paziente, con questo disturbo, ci comunica di non possedere risorse riflessive, di pensiero, sufficienti a contenere la sua sofferenza. Deve perciò scaricare in azioni compulsive il suo orrore per il rischio più grande, il vuoto interiore; il sintomo è un tentativo di colmarlo o per lo meno nasconderlo. Nel testo sono riportati ed adattati alcuni test per la diagnosi del gambling patologico e di alcuni tratti di personalità ad esso correlati.

Dello stesso genere 
torna indietro