L'immagine-spettacolo


Autori: Chiara Simonigh,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Controimmagine
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 10/05/2011
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 232
ISBN: 978-88-7796-654-4

Acquista Libro - € 19
Abstract 

La cultura, con l’avvento del cinema e via via degli altri mass media, è divenuta, si suole dire con formule abusate persino nel parlare comune, una “cultura dello spettacolo” o una “cultura dell’immagine”, come se l’una espressione fosse sinonimo dell’altra. L’intercambiabilità della parola “immagine” con la parola “spettacolo” trova un riscontro sintomatico anche e soprattutto nella riflessione sulla teoria e l’estetica dedicate al cinema e ai più diversi linguaggi massmediatici. Ed è riscontro sintomatico, perché indica un’indissociabilità ormai ontologica tra i concetti sottesi alle due parole e perché rende conto dell’instaurarsi di una inedita nozione e di una nuova entità: l’“immagine-spettacolo”. È quanto ipotizza, in questo volume, l’autrice che, proseguendo la sua ricerca sui fondamenti teorici ed estetici dello spettacolo cinematografico, rintraccia nel pensiero di Jean Baudrillard sollecitazioni utili per indagare, attraverso numerosi esempi, origini, usi ed effetti dell’“immagine-spettacolo” e della sua pervasività fattasi, come noto, “globale”.

Dello stesso genere 
torna indietro