Sciare fuori pista sull'Etna


Autori: Nino Cristaudo,Paolo Bonsignore,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Weekend
Genere: Manuali
Data di pubblicazione: 20/01/2011
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 168
ISBN: 978-88-7796-570-7

Acquista Libro - € 15
Abstract 

La Sicilia è uno scrigno di bellezze: bellezze di tutti i tipi e di tutte le epoche storiche. Il vulcano Etna è una di queste bellezze ed è esso stesso uno scrigno che racchiude tante cose che destano l’interesse di una moltitudine di persone. Il fascino del vulcano e delle sue eruzioni; i panorami mozzafiato; la natura protetta ricca di specie vegetali uniche al mondo; le grotte laviche; il cicloturismo; l’escursionismo e tutti gli sport invernali sono fruibili dentro questo scrigno che prende oggi il nome di Parco dell’Etna. Il vulcano Etna ha attratto nei secoli passati grandi viaggiatori e scienziati soprattutto stranieri per nulla intimoriti dalle difficoltà del percorso che li vedeva partire da Nicolosi a dorso di mulo. Gli sport invernali trovarono impulso durante il ventennio fascista con importanti trofei di sci nordico e di sci alpinismo. Solamente dopo gli anni 50, con la costruzione della funivia sul versante Sud e delle prime sciovie, lo sci sull’Etna è diventato una realtà per una moltitudine di appassionati provenienti da tutta l’isola e già da qualche anno anche dal nord dell’Italia e dall’estero per la pratica dell’escursionismo e dello sci alpinismo. Come grandi appassionati di montagna e veterani frequentatori dell’Etna abbiamo curato la stesura di un Manuale che intende fornire alcune notizie generali a chi vuole scoprire l’Etna come alta montagna che da Dicembre fino a Maggio è innevata e offre a moltissimi appassionati la possibilità di esercitare sulle sue pendici lo sport dello scialpinismo limitando i rischi e assicurando un’attività ricca di splendide emozioni spesso uniche al mondo. Non va sottaciuto che tra le motivazioni che ci hanno spronato a redigere il manuale vi è quello derivante dal volere fornire, in particolar modo ai tanti giovani e giovanissimi appassionati sciatori che ormai abitualmente frequentano le due stazioni di Etna Sud ed Etna Nord, tutte le raccomandazioni per la pratica dello sci fuori pista e quello proprio dello scialpinismo sull’Etna. Tali raccomandazioni sono volte a prevenire gli incidenti anche mortali che da recente sono purtroppo sopravvenuti anche per colpa della scarsa conoscenza delle insidie che il Monte Etna nasconde. L’Etna innevato richiama ormai una grande moltitudine di sciatori sia sulle piste sia fuori pista. Lo scialpinismo è diventato un’attività molto praticata ed ha attirato sul vulcano tante comitive dal nord dell’Italia e dall’estero: non è inconsueto vedere nutrite comitive di sci alpinisti cimentarsi sulle alte quote e con i selvaggi panorami del vulcano; l’Etna inoltre è stato inserito tra gli itinerari sci alpinistici più ambiti nelle competizioni sportive proprie di questa disciplina.

Dello stesso genere 
torna indietro