Zogru


Autori: Doina Rusti,
A cura di:
Traduzioni di: Roberto Merlo,
Illustrazioni di:

Collana: Tascabili Bonanno
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 10/12/2010
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 240
ISBN: 978-88-7796-786-2

Acquista Libro - € 18
Abstract 


Zogru è un essere che sgorga dal centro della terra, un giorno durante la settimana di Pasqua del 1460. Inizialmente, egli si manifesta come un lungo filo sottile, ed è in questa forma che penetra nel sangue di un uomo di nome Pampu, lasciando due piccole punture sulla sua gola. Zogru impara a vivere all'interno e adattarsi alle sua nuova realtà, mentre l'uomo possiede acquista poteri insoliti. Nel rumeno ambiente medioevale del regno di Vlad Dracul, l'apparizione di Zogru non passa inosservata, e l'uomo in cui abita è sospettato di essere caduto sotto l'influenza di un vampiro. Dopo che abbandona il corpo Pampu, l'esistenza Zogru è trasformata in una folle inseguimento. 
Oltre a questi inconvenienti, ci sono altre trappole. Una notte si è risucchiato l'albero porta piano del monastero di Snagov e ci appare, sul legno biancastro, l'immagine Pampu, che ora è segreto di stampa Zogru. La gente viene a pregare davanti al cancello del monastero, di fronte alla miracolosa immagine, e di prigionia Zogru dura 50 anni, mentre assiste alla evoluzione del mondo, la morte di Vlad Tepes, i fantasmi 'di rottura nel mondo materiale, ecc fino a quando un incendio si trasforma in cenere il cancello, e Zogru si libera. La sua vita è irta di pericoli. Per scopre gradualmente che ci sono esseri umani che lo può tenere in cattività nel loro sangue che non può durare per più di quaranta giorni all'interno di un corpo umano, che non ci sono esseri umani che non lo ricevono o che possono costringerlo ad agire contro la sua volontà. Preso tra il mondo degli umani e il mondo degli esseri sottili (gloles, fantasmi, gnomi, morgons), sperimenta numerose avventure prima di finire l'anno 2005, che è quando l'azione principale del romanzo si svolge. Innamorato, ma al tempo stesso torturato dal pensiero che non ha identità, egli ricorda la sua vita come lui aspetta Andrei Ionescu, l'uomo amato da Giulia, una studentessa a cui Zogru sente irresistibilmente attratta. 
Discendente di un personaggio che Zogru aveva conosciuto durante il Medio Evo, Andrei Ionescu è non solo rivale, ma anche un Messenger che porta Zogru la chiave della sua esistenza tormentata. Questo personaggio sangue è in streaming attraverso le vene dei discendenti vari, che Zogru incontrato nel corso dei secoli e che lui non piaceva, proprio come Andrei Ionescu. Il rapporto con Andrei Ionescu cresce complicata a causa di Giulia e perché il suo sangue non si presenta al Zogru, ma rifiuta e lui lo butta nella polvere della strada. Su questo sfondo di gelosia e di sofferenza, Zogru incontra finalmente l'esperienza più importante della sua vita, che gli fa capire che lui è il polso della vita e l'impulso di morte. Egli è la Morte.

Dello stesso genere 
torna indietro